contatore free

Dieta pancia piatta: la margarina è tua nemica!

Dieta pancia piatta: la margarina è tua nemica!

Come ottenere una pancia piatta con un’alimentazione mirata alla scelta di alimenti leggeri e ricchi di acqua.

Questo esempio di dieta pancia piatta è pensata per chi vuole ottenere un girovita perfetto senza i sacrifici delle solite diete.

pancia piatta

Ma vediamo ora un alimento che non aiuta certo ad avere una pancia piatta anzi, può essere nemico della tua dieta; la margarina.

L’ennesima convinzione da sfatare in campo alimentare riguarda la margarina.

Molti nutrizionisti, dietologi e media in generale, hanno cominciato a promuovere la margarina come alternativa sana al burro.

Fortunatamente la margarina ha smesso di avere i meriti salutari che invece non ha assolutamente! La margarina non è altro che un concentrato di oli vegetali idrogenati (per rendere solido il prodotto), un surrogato artificiale creato industrialmente per assomigliare al burro.

Si tratta di un grasso che in natura non esiste, un po’ come le patatine senza patate o il vino senza uva per capire di cosa stiamo parlando.

La margarina viene prodotta così: si aggiungono degli atomi di idrogeno alle molecole di grasso e per farlo rimanere stabile e solido gli si aggiunge un catalizzatore metallico ad elevate temperature.

La margarina è nutrizionalmente così pessima che non le si avvicinano nemmeno gli insetti e i roditori.

Se ti stai impegnando per ottenere una pancia piatta, avrai capito che consumare margarina non è certo consigliabile.

Siccome per legge è possibile dichiarare questo composto chimico come grasso polinsaturo, ci viene venduta come alimento sano, in realtà il nostro organismo non la riconosce ne come grasso animale ne come grasso vegetale perché è una sostanza che non esiste in natura, quindi quando gliela diamo da mangiare, lui non sa come comportarsi e le reazioni cellulari che derivano da questa confusione metabolica alterano il metabolismo e l’ assorbimento di minerali e nutrienti importanti al corretto funzionamento di ogni cellula.

Questi grassi creati chimicamente possono anche scompensare il normale meccanismo fisiologico tramite il quale il fegato utilizza il colesterolo.
Insomma direi che piuttosto che farci del male, una noce di burro ogni tanto la possiamo usare. L’importante è scegliere burro di qualità, naturale e possibilmente biologico, grass-fed e consumarlo crudo.

In alternativa per i vegani o gli intolleranti a tutti i latticini, ( vedi me ) esiste un grasso vegetale solido, gustoso e apportatore di salute: l’olio di cocco.

Per uno spuntino goloso da fare una volta ogni tanto consiglio di provare una fetta biscottata spalmata di olio di cocco e un velo di marmellata senza aggiunta di zuccheri…  Ha il sapore della merenda di quando eravamo bambini ma senza farci male alla salute, idem se lo si vuole usare in cucina al posto del burro, ha un punto di fumo molto elevato ed è assolutamente dietetico oltre che molto buono come gusto.

 

Scarica il nostro Report Gratuito clicca QUI ORA troverai consigli e suggerimenti per ottenere una pancia piatta, testati in prima persona da Barbara per ottenere un Girovita Perfetto

pancia piatta

Team
Consigli Salute Benessere

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply


E-shop non solo libri... Idee Regalo!



Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it



pancia gonfia



Primo Network